News

Energia rinnovabile: un nuovo meccanismo di finanza verde promuove gli investimenti italiani in Libano

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha firmato un Accordo con la Banca del Libano (BDL) per promuovere una linea di finanziamento agevolato per progetti, presentati da imprese libanesi nel campo delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, che prevedano un coinvolgimento di imprese italiane o di tecnologia italiana per un valore pari ad almeno il 60% dell’importo complessivo del credito richiesto.

Le imprese libanesi che accederanno a questa speciale linea di finanziamento, otterranno un’agevolazione pari al 10% del valore del credito richiesto, che verrà erogato a fondo perduto.

L’iniziativa, che sarà finanziata con un contributo di 5milioni di euro da parte del Ministero italiano dell’Ambiente, si colloca in un più vasto programma di finanza per il clima promosso dalla Banca del Libano per incentivare, attraverso prestiti agevolati, le imprese libanesi che contribuiscono al Programma Energetico Nazionale Libanese (NEEREA) messo a punto per dare attuazione agli accordi legati alla Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC).

Si tratta del primo accordo di questo tipo promosso dal Ministero dell’Ambiente che prevede una potenziale ricaduta sul sistema imprenditoriale italiana pari a 30 milioni di euro.

Le imprese italiane interessate al programma possono attivarsi per identificare potenziali imprese libanesi come controparti, anche attraverso il supporto dell’Istituto di Commercio Estero (ICE) – Libano (http://www.ice.gov.it/paesi/asia/libano/).

Ulteriori informazioni sul programma di finanza per il clima della Banca del Libano, legata al Piano NEEREA, sono reperibili alla pagina: http://www.ibl.com.lb/RetailProducts/Loans/GreenLoans/tabid/184/Default.aspx

Per maggiori informazioni sulla cooperazione ambientale in Libano è possibile visitare la pagina: http://www.minambiente.it/pagina/libano

libano

Read More

L’energia per il campus dell’università di Savona da cyclette e tapis roulant

Una palazzina energeticamente autosufficiente grazie anche all’attività fisica degli studenti.

Accade al campus Universitario di Savona dove sono cominciate le attività di collaudo. Denominata Smart Energy Building e nata come esperienza dimostrativa di possibile interazione tra un edificio “smart” e la rete elettrica “intelligente” del Campus, la palazzina adotta una serie di tecnologie per essere alimentata unicamente da fonti rinnovabili. Il riscaldamento è garantito da una “pompa di calore geotermica”, ossia 8 sonde che scendono in profondità per più di 100 metri (per una lunghezza totale di 1 km) scambiando calore con il terreno. L’energia elettrica è garantita – riporta l’Ansa – oltre che dagli ormai tradizionali pannelli fotovoltaici sul tetto (in grado di erogare fino a 23 kW), anche dall’attività fisica degli occupanti: all’interno è stato allestito un laboratorio di scienze motorie per gli studenti i cui macchinari, come cyclette o tapis roulant, sono in grado di produrre energia elettrica per il campus. La palazzina adotta una serie di accorgimenti per ridurre al minimo i consumi: tra questi anche un innovativo sistema di gestione energetica e automazione, una vera e propria “intelligenza artificiale” in grado di convogliare in tempo reale riscaldamento ed energia nelle aree in quel momento utilizzate escludendo invece quelle in cui non sono necessari.

Si tratta del primo “Smart Energy Building” dell’Università di Genova. L’edificio è costato poco più di 3 milioni di euro, al 90% coperti dal Ministero dell’Ambiente. I lavori per la realizzazione della palazzina sono terminati la scorsa settimana, l’inaugurazione in primavera.

tapis

Read More

USA, boom di installazioni per fotovoltaico

Record di installazioni per l’energia solare negli Stati Uniti: nel terzo trimestre dell’anno sono state installate celle fotovoltaiche per 4,1 GW, una quantità in grado di fornire energia a un’abitazione ogni 11 secondi, e quasi tre volte la capacità totalizzata nello stesso periodo di un anno fa. Lo afferma l’ultimo bollettino della Solar Energy Industries Association (Seia). A riportare la notizia è l’Ansa.

“L’industria solare negli Usa è forte”, spiega Tom Kimbis, presidente ad interim della Seia. Secondo il rapporto l’ultimo trimestre dell’anno metterà a segno risultati ancora più importanti: da solo supererà la quantità di fotovoltaico installata in tutto il 2015. Il solare, aggiunge Kimbis, gode di un momento economicamente vincente “che paga sia dal punto di vista finanziario, sia da quello ambientale”.

 

Polo Scolastico Seguro 04

Read More

A QSVS Vasilantonaki presenta UYBA-Monza

Anthi Vasilantonaki è la forte schiacciatrice greca in forza all’Unet Yamamay Busto Arsizio. Ha presentato il prepartita di Unet Yamamy Busto Arsizio-Saugella Monza (10^ giornata A1 2016/17) nel collegamento con “Qui Studio a Voi Stadio” (Telelombardia) insieme a Piero Giannico.

In studio, il direttore di rete Fabio Ravezzani.

Clicca qui per vedere il video

anthi

Read More

Happy Hour – Otto Secondi, puntata n. 9 del 20 dicembre 2016

Puntata n. 9 di Happy Hour – Otto Secondi, l’appuntamento settimanale di Telelombardia dedicato alla pallavolo femminile e in collaborazione con Unet Energia Italiana.

Conduzione affidata a Maria Pia Giannetta, in studio il giornalista Piero Giannico e il giornalista de La Prealpina, Andrea Anzani.

Clicca qui per vedere la puntata n. 9 di Happy Hour – Otto Secondi

La conduttrice Maria Pia Giannetta

La conduttrice Maria Pia Giannetta

Read More

Consiglio dei Ministri approva decreto su biocarburanti

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame preliminare, il seguente decreto legislativo:

su proposta del Presidente Paolo Gentiloni e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, attuazione delle direttive UE 2015/652 e 2015/1513, sulla qualità della benzina e del combustibile diesel e la promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili. Nello specifico, il provvedimento prevede disposizioni che integrano e modificano due precedenti direttive comunitarie già recepite, la 98/70/CE e la 2009/28/CE. Tra le più importanti novità:

  • la possibilità di conteggiare i biocarburanti ad uso aviazione, finora esclusi dal campo di applicazione della normativa di settore, ai fini del raggiungimento dell’obbligo di riduzione delle emissioni di gas serra prodotte durante il ciclo di vita dei carburanti e dell’elettricità fornita;
  • ulteriori precisazioni sugli obblighi di comunicazione da parte dei fornitori di carburanti agli Stati membri;
  • l’introduzione di un tetto massimo al contributo dei biocarburanti prodotti a partire da materie prime in competizione con il mondo alimentare, per ridurre i consumi da fonti rinnovabili nel settore dei trasporti;
  • l’introduzione di un sotto obiettivo per i biocarburanti avanzati, definiti come quelli provenienti da materie prime riportate in un elenco specifico;
  • una revisione delle premialità previste per i biocarburanti,rendendo più rigoroso l’attuale sistema di tracciabilità.

presidenza

Read More

La Green Economy italiana ad Expo 2017 di Astana

Dal 10 giugno al 10 settembre 2017 si terrà Astana, in Kazakistan, l’Esposizione Internazionale 2017 avente a tema l’ENERGIA FUTURA.

L’edizione è dedicata al ruolo dell’innovazione tecnologica nella gestione dell’energia quale strumento chiave per la prospettiva dello sviluppo sostenibile. L’esposizione si ripromette di dare quindi molto spazio alla Green Energy e alle Fonti Rinnovabili quale risposta caratteristica dell’era post-industriale nell’affrontare le sfide ambientali, prima fra tutte quella del cambiamento climatico.

Sono 111 i Paesi che hanno annunciato la loro partecipazione finora. L’Italia sarà presente con un proprio padiglione.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – che conduce attività di cooperazione ambientale allo sviluppo in oltre 50 Paesi in tutti e cinque i continenti – sarà presente al Padiglione italiano per valorizzare le esperienze di cooperazione in corso sulle fonti rinnovabili e per promuovere nuovi rapporti di collaborazione bilaterali e multilaterali nel settore.

Per maggiore informazioni sulla presenza italiana e la partecipazione si veda qui https://sites.google.com/a/ice.it/expo-astana-2017/home.

Si ricorda che il 9 gennaio 2017 è il termine ultimo per la manifestazione di interesse da parte degli operatori interessati alla partecipazione al Padiglione italiano.

Il Ministero dell’ambiente intende organizzare ad Astana una serie di eventi (presentazioni, workshop, seminari tecnici, ecc.) legati alle attività di cooperazione ambientale in corso sui temi delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico nel quadro degli impegni assunti dal nostro Paese nella lotta al cambiamento climatico e per l’attuazione dell’Agenda di Sviluppo 2030.

Le imprese italiane che lavorano nel settore delle energie rinnovabili nonché altri soggetti pubblici o privati operanti nella green economy che vogliano proporsi per l’organizzazione di iniziative congiunte ad Expo-2017 possono contattare la Direzione generale per lo sviluppo sostenibile, per il danno ambientale e per i rapporti con l’Unione europea e gli organismi internazionali, entro il 20 gennaio 2017, inviando una mail a Felice Cappelluti (cappelluti.felice@minambiente.it) e Massimo Cozzone (cozzone.massimo@minambiente.it).

Minambiente

Read More

Macron CU-Q Tour – intervista a Sole Sollini (UEI), tappa Viterbo 2016

L’ing. Sole Sollini è stata una delle figure di riferimento del Macron Cu-Q Tour 2016. Nel corso delle 15 tappe del Macron CU-Q Tour ha incontrato quasi 1500 addetti ai lavori, professionisti del settore dell’edilizia e del campo delle fonti rinnovabili. Anche a Viterbo.

In questa intervista, indica la strada da seguire per continuare il percorso di migliorare l’ambiente attraverso le fonti rinnovabili.

Clicca qui per vedere il video

L'ing. Sollini nel corso del suo intervento al Macron CU-Q Tour di San Martino al Cimino (VT)

L’ing. Sollini nel corso del suo intervento al Macron CU-Q Tour di San Martino al Cimino (VT)

Read More

Happy Hour – Otto Secondi del 13.12.2016 – p. 8

Happy Hour torna puntuale come tutti i martedì su TeleLombardia nella consueta versione Otto Secondi, il formato dedicato alla pallavolo femminile. Puntuale anche il focus sulle gesta della Unet Yamamay Busto Arsizio, la formazione di A1 femminile tra i simboli del volley in rosa internazionale.

La trasmissione è in onda su Telelombardia e prodotta in collaborazione con Unet Energia Italiana.

Maria Pia Giannetta è la conduttrice, Piero Giannico (giornalista) e Andrea Anzani (giornalista de La Prealpina) gli ospiti in studio.

Clicca qui per vedere la puntata n. 8 di Happy Hour – Otto Secondi

 

La conduttrice Maria Pia Giannetta

La conduttrice Maria Pia Giannetta

Read More

MACRON CU-Q Tour – intervista a Loris Dal Poz (CCS), tappa di Viterbo

Al Balletti Park Hotel di San Martino al Cimino (VT) si è svolta l’ormai tradizionale tavola rotonda dal titolo “Riqualificazione energetica e strutturale edifici esistenti, soluzioni antisismiche, sistemi di accumulo e integrazione fotovoltaica” organizzata dal Copernico Centro Studi e a cui ha partecipato Unendo Energia Italiana.

Loris Dal Poz, direttore del Copernico Centro Studi, ha tracciato il bilancio del 2016 relativamente alle 15 tappe del convegno itinerante per tutta l’Italia nel corso delle quali oltre alla formazione, è stato possibile rendersi conto dell’importanza della riqualificazione energetica e del suo utilizzo.

Clicca qui per vedere il video

Loris Dal Poz, direttore Copernico Centro Studi

Loris Dal Poz, direttore Copernico Centro Studi

 

 

Read More
'